Cinema, Vino e innovazione

0
111

Cinema e Vino due metafore per l’innovazione

Per molti temi formativi il cinema è una metafora straordinaria.

Da sempre utilizzato in ambito formativo il cinema aiuta a comprendere concetti complessi e a visualizzare situazioni e comportamenti positivi o disfunzionali.

Nel caso dell’innovazione si possono citare interi film formativi che sono veri e propri manifesti di tecniche, competenze e metodologie dell’innovazione.

Durante il recente contest innovazione di Stra-Le  Roberto della Torre, professore di storia del cinema, ha approfondito la lettura di alcuni spezzoni sia sul piano cinematografico sia sul piano dei comportamenti manageriali; i partecipanti hanno apprezzato molto questi interventi che in pochi minuti hanno chiarito concetti complessi in modo immediato.

E il Vino ?

Il vino per chiudere una giornata formativa in modo conviviale, ma senza dimenticare i contenuti di eccellenza e innovazione di cui alcuni produttori sono testimoni.

Durante il contest innovazione Elena Maffioli, master sommelier, ci ha proposto 3 vini innovativi ciascuno per una caratteristica diversa. L’assaggio e le spiegazioni del sommelier hanno stimolato nei partecipanti intuizioni e conclusioni sui temi della giornata.

I tre vini innovativi

“Stella Maris” Mariotti bollicina

 

 

Il primo vino proposto  è un brut blanc de noir una bollicina nata in provincia di Ferrara, il suo nome per intero è Stella Maris, nasce grazie a tre mesi di affinamento in acqua all’interno di un cestello chiamato “Ostriga” brevettato da un’azienda locale per l’allevamento delle ostriche.

 

 

 

“Solaris” Calliari Maria Rita

Il secondo vino proposto dalla sommelier è un vino bianco nato in Trentino Alto Adige, il suo nome per intero è Solaris, nasce grazie a incroci tra specie di Vitis, per cui le caratteristiche eccezionali, la resistenza e le qualità del vino si combinano tra loro.

Il vino viene abbinato ad un contesto innovativo in quanto vengono selezionati dei vitigni denominati piwi. Piwi è un acronimo che viene dal tedesco pilzwiderstandfähig che significa “viti resistenti ai funghi”.

 

“Munaloss” Cantine Garrone

Il terzo vino proposto  è un vino rosso nato in Alto Piemonte, il suo nome per intero è Munaloss, nasce grazie alle Cantine Garrone, una piccola realtà vinicola in Alto Piemonte.

Il vino viene abbinato ad un contesto innovativo per la chiusura alternativa al tappo in sughero, il tappo a vite, che consente una perfetta conservazione e maturazione del vino, evitando gli inconvenienti causati talvolta dal tappo in sughero