Il Futuro della Banca Retail: trasformazioni e nuove competenze

0
110

L’evoluzione delle banche in Italia

Seguiamo da anni l’evoluzione delle banche. Abbiamo gestito, infatti, numerosi progetti formativi in molte banche. Per indirizzare lo sviluppo di nuove competenze abbiamo attinto da esperienze condotte in aziende di altri settori più competitivi.

Negli ultimi anni i cambiamenti nel settore bancario hanno avuto un’ulteriore accelerazione. La tecnologia ha radicalmente cambiato il lavoro in banca per due motivi principali: l’emergere delle Fintech e l’automazione dei processi. Questi cambiamenti stanno ridisegnando il contesto competitivo delle banche tradizionali, trasformando le competenze richieste e il ruolo delle filiali.

1 L’Impatto delle Fintech

Le Fintech stanno rivoluzionando il settore bancario in tre modi fondamentali:

  1. Servizi Transazionali. Fintech come Revolut e Satispay offrono servizi base transazionali che una volta erano appannaggio esclusivo delle banche tradizionali. Questi servizi sono spesso più convenienti e user-friendly e hanno avuto una adesione esponenziale in tempi molto brevi.
  2. Automazione dei Servizi Professionali. Alcune Fintech offrono servizi a valore aggiunto in cui l’automazione sostituisce parzialmente il lavoro professionale. Ad esempio, Stenn automatizza la valutazione del merito di credito per anticipare fatture generate con l’e-commerce, compito una volta, affidabile esclusivamente a personale professionale.
  3. Disintermediazione. Fintech come le piattaforme di prestiti peer-to-peer, mettono direttamente in contatto domanda e offerta, bypassando le banche tradizionali. Questo modello ha ridotto i costi e offre maggiori opportunità sia alle finanziarie sia alle imprese che necessitano di un credito.

Rapporto Fintech 2023 di Banca d’Italia:“La spesa e i ricavi attesi dai progetti – La spesa per investimenti in tecnologie innovative è stata pari a 600 milioni di euro nel biennio 2021-2022; viene stimata in 901 milioni per il biennio 2023-2024; sono previste ulteriori spese per 380 milioni a partire dal 2025, fino al completamento dei progetti.”

“La spesa e i ricavi attesi dai progetti – La spesa per investimenti in tecnologie innovative è stata pari a 600 milioni di euro nel biennio 2021-2022; viene stimata in 901 milioni per il biennio 2023-2024; sono previste ulteriori spese per 380 milioni a partire dal 2025, fino al completamento dei progetti.”
Dal rapporto Fintech 2023 di Banca d’Italia

2 L’Automazione nelle Banche Tradizionali

Le banche tradizionali stanno adottando l’automazione per migliorare l’efficienza e ridurre i costi. Alcuni esempi includono:

  1. Valutazioni di Merito di Credito. L’automazione consente di eseguire valutazioni di merito di credito in modo rapido e preciso, riducendo il bisogno di analisti umani e accelerando i tempi di risposta per la concessione dei crediti.
  2. Gestione dei Portafogli di Investimento. Gli algoritmi possono creare e gestire portafogli di investimenti ottimizzati per il binomio rischio-rendimento, offrendo soluzioni personalizzate ai clienti senza l’intervento diretto di consulenti finanziari.

“I ricavi attesi dai progetti ammontano a 340 milioni di euro nel biennio 2021-2022 e a 709 milioni in quello successivo; a partire dal 2025 i progetti dovrebbero generare ulteriori ricavi per quasi 1,1 miliardi di euro.”

 

Il Ruolo della Banca Territoriale

Nonostante l’avanzamento tecnologico, le banche territoriali mantengono un ruolo cruciale, ma evolvono verso funzioni di maggior valore aggiunto:

  1. Consulenza Personalizzata. La consulenza finanziaria che richiede una profonda comprensione dei bisogni dei clienti rimane difficile da automatizzare. I consulenti devono essere capaci di analizzare situazioni complesse e fornire soluzioni personalizzate sia a individui o famiglie sia a POE e PMI a cui normalmente si rivolgono le filiali.
  2. Relazione con i Clienti. Gli aspetti relazionali e di cura del cliente rimangono fondamentali. Molti clienti preferiscono ancora interagire con persone reali per questioni finanziarie importanti.
  3. Gestione Finanziaria Continuativa. La gestione delle esigenze finanziarie complesse per conto dei clienti richiede competenze avanzate e un approccio proattivo. I consulenti devono essere in grado di gestire portafogli diversificati e di offrire soluzioni a lungo termine mantenendo relazioni continuative.

Evoluzione delle Competenze e del Ruolo delle Filiali

Le competenze richieste ai dipendenti bancari stanno cambiando:

Da Impiegati a Professionisti

Il lavoro in banca deve evolvere da un modello impiegatizio a uno professionale. I dipendenti devono essere competenti, autonomi e responsabili, con capacità di gestione di portafogli clienti assegnati prendendo decisioni in autonomia.

Flessibilità e Digitalizzazione

I professionisti bancari devono essere in grado di lavorare in modo flessibile, incontrando i clienti dove desiderano, online o fuori dalle filiali e gestendo le loro esigenze senza legami a una filiale fisica o a vincoli organizzativi tipici del passato.

Obiettivi e Valutazioni

La valutazione delle performance deve basarsi su obiettivi articolati, ma i dipendenti devono avere l’autonomia di raggiungere questi obiettivi con i metodi e gli strumenti più efficaci e con le risorse necessarie.

Cultura e Gestione delle Risorse Umane

Le banche devono cambiare la loro cultura organizzativa e i sistemi di gestione delle risorse umane. Attrarre, motivare, ricompensare e trattenere i nuovi professionisti e i giovani talenti richiede un approccio diverso rispetto a quanto fatto in passato.

Leadership

I manager devono adattarsi a nuovi modelli di leadership, favorendo l’autonomia e la responsabilità dei dipendenti. Devono abbandonare i vecchi approcci gerarchici e adottare pratiche più moderne e inclusive.

Conclusione

Il futuro della banca retail è caratterizzato da un mix di tecnologia avanzata e competenze umane raffinate. Le banche che riusciranno a integrare questi elementi avranno successo in un mercato in continua evoluzione. La strada da percorrere è ancora lunga, ma le opportunità sono immense per chi saprà adattarsi e innovare.