La creatività applicata, il motore dell’innovazione

 LA CREATIVITA’ APPLICATA IN AZIENDA

di Cristina Stifanic, animatrice di ricerca creativa ed artista.

“Le possibilità creative di un individuo nascono dal suo continuo aggiornamento ed allargamento della conoscenza in ogni campo. Una persona creativa prende e dà alla comunità, cresce con la comunità”

BRUNO MUNARI

“Si può insegnare la creatività? La mia risposta è sì.

 

Tutti noi siamo creativi per natura, ma siamo diventati forse un po’ troppo convenzionali ed incerti sulla direzione da prendere. Abbiamo bisogno di imparare nuovamente a pensare in modo creativo e a mettere in pratica semplici tecniche per risvegliare e sviluppare ciò che da bambini rappresentava per noi un fatto naturale.

Creatività non significa solo “artistico”, ma si riferisce alla capacità di dare vita a qualcosa che prima non esisteva, attinta all’interno di noi stessi; La creatività non appartiene a pochi eletti del mondo dell’arte, della moda, della pubblicità, del design. Tutti siamo in grado di partorire idee innovative, ma questa capacità va allenata con metodi e tecniche adeguate.

Prima di tutto, è utiÌe considerare la CREATIVITA’ come una meta-competenza, al pari del saper comunicare ed apprendere.

Per valutare l’attitudine creativa di un’azienda dobbiamo tener presenti i seguenti quattro fattori:

1) Fluidità = La capacità. di trovare il numero più ampio di idee nello stesso campo semantlco

2) Flessibilità = La capacità di produrre o associare idee in categorie concettuali o campi semantici diversi

3) Originalità = La capacità di produrre idee bizzarre, inedite, nuove

4) Elaborazione = La capacità di non limitarsi all’enunciazione di un’ idea, al suo “titolo” ma di sviluppare un grado di precisione nella definizione dei dettagli, conferendo all’idea un carattere quanto più possibile concreto/applicativo.

La creatività consiste nel far nascere una nuova idea e l’innovazione nel saperla applicare.

Un’idea soltanto inventata non costituisce un’innovazione; essa diventa tale solo al momento in cui sia stata comunicata efficacemente alle persone incaricate di realizzarla, d’acquistarla, d’utilizzarla, di consumarla.

Si può pertanto introdurre l’equazione INNOVAZIONE = CREATIVITA’ + COMUNICAZIONE. Ieri, innovare era una condizione di sviluppo; oggi è condizione di sopravvivenza.

I principali blocchi che intralciano lo sviluppo creativo in azienda si possono suddividere in tre categorie di ordine:

– emotivo

– culturale

– percettivo

Imparare a riconoscere la natura di questi blocchi è vitale, se si vuole suscitare più creatività ed impegno ad innovare in azienda.

Quali sono i principi per sviluppare la competenza della creatività in azienda?

a) non dare nulla per scontato

b) sapere che per ogni problema esistono almeno tre soluzioni, la mia, la tua e quella giusta

c) eliminare i condizionamenti legati alle abitudini “abbiamo sempre fatto così”

d) coinvolgere tutti.

 

BIOGRAFIA DI CRISTINA STIFANIC

Cristina Stifanic

L’artista, croata di origine ma di nazionalità italiana, ha esposto di recente presso Palazzo Mediceo a Lucca, Cross Art Gallery di Berlino, Black Pearl Gallery di Lagos (Nigeria) e Londra, il Museo di arte contemporanea di Caserta (MAC3), Städtischen Galerie Bozen, Banca Intesa SanPaolo a Milano, il Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine Animata a Milano, Il Museo del Manifesto Cinematografico di Milano, il Museo del Brolo a Mogliano Veneto, il Palazzo delle Arti (PAN) di Napoli, presso lo studio di Lucio Fontana e le Ambasciate e gli Istituti di Cultura italiana (Bruxelles, Luxemburg, Calcutta, New Dehli, Mumbai).

Le sue opere sono inoltre presenti presso le collezioni d’arte di prestigiose fondazioni e privati. Due case editrici le hanno dedicato due monografie sulla sua ultima serie di dipinti: “Diabolik Pop Ikon” edito da Vanilla Edizioni e da ADM. Nel 2012, ha prodotto una serie di cartoline artistiche in vendita presso i bookshop della Biennale di Venezia, di Palazzo Grassi e Punta della Dogana.

Laureata in Scienze dell’Informazione a Milano, opera nel settore della consulenza e della formazione da oltre 15 anni e collabora con aziende italiane e multinazionali leader di settore.

 

Bibliografia:

“La creatività: istruzioni per l’uso” – Hubert JAOUI

“Scientific American MIND” – The Mad Science of Creativity, Specila Collector’s Edition

“INGENIUS-A crash Course on Creativity” di Tina Seelig

“Creatività e pensiero laterale, manuale di pratica della fantasia” di Edward de Bono

“In poche parole, la felicità” di Françoise Héritier

“Fantasia” di Bruno Munari – Ed. Laterza

The following two tabs change content below.
Cristina Stifanic

Ultimi post di Cristina Stifanic (vedi tutti)

You must be logged in to post a comment