Film e leadership

Il responsabile delle risorse umane

In questo film il responsabile delle risorse umane di un grande panificio industriale in Israele – è un leader in crisi che riacquista la sua dimensione umana grazie ad un fatto drammatico.

Questo film, nei nostri seminari, lo associamo ad una competenza molto importante della leadership: build the network. La capacità di costruire relazioni durature e solide nel tempo.

Una operaia -Yulia una immigrata di un paese dell’est Europa – muore in un attentato.

Il cadavere di Yulia – da poco licenziata dal Panificio – rimane in obitorio per una settimana senza che nessuno se ne accorga.

Solo un giornalista risale alle sue generalità attraverso un cedolino dello stipendio che Yulia aveva indosso al momento dell’attentato.

Il giornalista monta una notizia centrata sulla disumanità del datore di lavoro.

Nel frattempo – il responsabile delle risorse umane – riconosce il cadavere e, d’accordo con la vedova proprietaria del panificio, decide di riportare la salma ai suoi cari nel suo paese di origine.

Presto il viaggio si rivela più complicato di quanto previsto. L’ex marito di Yulia – divorziato – non può riconoscere la salma e solo la nonna, in un lontano paesino, è autorizzata a firmare l’atto per la sepoltura. Il figlio quattordicenne problematico della vittima si unisce al gruppo in questo viaggio della speranza.

Lungo il viaggio – il nostro responsabile – costruisce la sua rete di relazioni sempre più convinto del suo obiettivo: dare a Yulia una giusta sepoltura.

Il viaggio di questa strana compagnia è disseminato da imprevisti, ma la caparbietà del responsabile delle risorse umane, determinato a fare la cosa giusta, insieme alla sua capacità di relazione, gli permettono infine di raggiungere la meta che sembrava inarrivabile.

Film che rappresenta molte dimensioni della leadership:

  • la determinazione e resilienza del protagonista;
  • la consapevolezza di sé, dei suoi punti di forza, ma anche delle sue debolezze;
  • la sua capacità di ingaggiare e coinvolgere gli altri
  • la sua adattabilità.

La “trasformazione” del protagonista rappresenta una metafora perfetta della leadership. Il suo cambiamento da direttore delle risorse umane in crisi, demotivato in un ruolo che non sente suo, a  “leader” che persegue un obiettivo personale e aziendale, si presta a trattare molti temi formativi. La capacità di lavorare in team, di motivare, di perseguire e raggiungere obiettivi.

Lungo tutto il film emerge l’importanza del lato “umano” del manager. Ed è proprio questo aspetto che permette al nostro direttore delle risorse umane di esprimere tutta la sua leadership.

Stefano Pivi

 

The following two tabs change content below.
Avatar

Stefano Pivi

Da oltre venti anni nella consulenza e formazione manageriale. MBA
Avatar

Ultimi post di Stefano Pivi (vedi tutti)

Comments are closed.